Le ansie delle nonne.

Le Nonne. Tra ansie & improbabili mini look

Sul ruolo dei nonni, sulla loro importanza, ho già scritto parecchio. Elogiandoli questi nonni, ma anche sorridendo su alcune loro paturnie. C’è una cosa che va detta ancora, sulle nonne in particolare. Una loro peculiarità. 

No, non mi riferisco all’ A N S I A.  Al fatto che, qualunque cosa tu, mamma, stia facendo è sbagliata. Qualunque azione tu stia per compiere, fosse la più innocua, sta per esporre il loro nipote al pericolo dei pericoli.

Quella preoccupazione costante che loro, le nonne, hanno nel dna.  Possibili traumi, orrendi incidenti che possono essere causati ai nipoti …. in ordine sparso:  dall’aria che respirano, dall’acqua che ingeriscono, dai bocconi che masticano.

Tutto è sotto accusa per loro. Manco Report ai tempi della Gabanelli era così feroce. E più tu cerchi di stare serena, più loro fomentano le ansie.  Le nonne vengono messe sul mercato così: hanno l’ansia di serie.  Bandiscono tutto quello che fai o, quanto meno, insinuano che potresti decidere diversamente, come ti ordinano consigliano loro.

No, quando parlavo della loro peculiarità, non mi stavo riferendo a quel brivido che, a suon di telefono senza fili, arriva alle nostre orecchie di mamme. Fra rapimenti di nipoti e incidenti fra passeggini.  Che ti danno la buona notte così: facendoti riflettere su tutte le cose terribili che possono succedere a te a alla tua famiglia.  “Non dire che non te lo avevo detto…..quando sarà troppo tardi!”

Mi riferisco, invece, all’abbigliamento. A come ti conciano vestono il nipote, quando le lasci da sole, autonome. Inevitabilmente, ti trovi i bambini vestiti come loro. Ciascuna nonna ha un mini look, a propria immagine e somiglianza, da propinare al nipote. A Z Z.

Mia madre.

Mia madre, ad esempio, è una nonna premurosa. Nonché presidentessa della setta “Vedrai quando diventerai mamma anche tu. Capirai tutte le mie preoccupazioni”. Per ora, è inutile dirlo, quella che non dorme pensando che gli alieni possano rapire Allegra, è lei.  La questione, però, è un’ altra: è che lei soffre di un problema cromatico. Ama solo il Blu. Per lei …. e per tutti gli altri della famiglia. Vi giuro, non potete capire.

Per questo motivo, se vedete una pallina di 80 cm circa, total blu, è lei. Allegra. Mia figlia vestita dalla nonna materna. Impossibile riconoscerne le scarpe, e distinguerle dal cappello. Dal collo. Dalle gambe. L’unica cosa che si vede è la faccia. Perché, salvo il caso di passamontagna integrale, l’incarnato naturale del viso è preservato.

Quando le ho lasciato Allegra, durante il mio we a Nizza, mi sono ritrovata la bambina uguale alla nonna. L’aveva vestita a sua immagine e somiglianza. La Mini Me versione Nonna-Nipote. Le aveva rinnovato il guardaroba. Di che colore, secondo voi?

Mia suocera.

Bisogna dare a Cesare quel che è di Cesare: le sue ansie da nonna sono assai più contenute. Se le ha, se le tiene per sé.  Quanto alla moda, invece, il problema è più grave. La nonna paterna non è fissata con un colore, questo no. Perché, in realtà, lei non è fissata con niente. Diciamo che la moda, come per mio marito, non suscita grande fascino su di lei. Questo si può tradurre tranquillamente in pantaloni con sotto altri pantaloni (anche del pigiama); maglioni che diventano vestiti; camicie abbottonate sulla schiena e non davanti; smanicati indossati sulla giacca a vento. Insomma, invertendo l’odine degli addendi il risultato non cambia. Spulciando il codice penale, secondo me, gli estremi del reato ci sono tutti.

E voi, che nonne avete?

 

AVVISO AI LETTORI: Questo post si autoditrsuggerà in pochi giorni. Altrimenti, rischio che mi tolgano la figlia. E non gli alieni, ma le nonne.

PS. A salvaguardia dei rapporti con i nonni (anche con quelli vostri) rimando al seguente post: I nonni, Riflessione Post Vacanza. Mentre I nonni, la malaeducation, e Nonni al Parco., sono post da non leggere con loro. Se volete sapere di quella mia volta a Nizza 

PPS (poi giuro, ho finito di rompere). Se sei un nuovo lettore, perché non metti un bel Like alla mia pagina di Fb? Grazie!

Comments

comments

Previous Post Next Post

2 Comments

  • Reply Stardust mamy aprile 22, 2017 at 8:23 am

    ahahhahha!!! fortissima! la mia gli ha insegnato da piccolo che le tute tirate su fino alle ascelle erano la cosa più comoda che si potesse indossare…..ha 13 anni e ancora combatto con questa cosa 🙂

    • Reply Stato di Grazia a Chi aprile 22, 2017 at 8:54 am

      Vedi? Fanno danni irreparabili ahhahahhahah

    Rispondi

    You Might Also Like