traslocare con bambini

Traslocare: un must per ogni neo mamma

C’è una cosa che accomuna molte neo mamme (oltre le borse sotto gli occhi e gli abiti pieni di rigurgiti): la necessità di cambiare casa. Per molte di noi, la nascita di un figlio, richiede un trasloco in una casa più grande. Traslocare non è mai una passeggiata e, con una panza o con dei bimbi piccoli, diventa ancora più complicato.

Io ho vissuto in tre città diverse, e, in due di loro, Roma e Milano, ho cambiato più volte casa. Ne ho viste tante di cose e di case assurde, potrei scriverci un libro! Avendo traslocato più volte, pensavo di essere un’esperta in materia, ma quando la necessità di traslocare è arrivata con la nascita di Allegra, mi sono trovata di fronte a nuove difficoltà.

Come molte future mamme, dovevo conciliare la gravidanza (con tutto ciò che comporta), con tantissimi appartamenti da vedere, appuntamenti con le agenzie immobiliari, offerte fatte e rifiutate, appuntamenti in banca & co. Insomma, un delirio!

Spesso, ci siamo imbattuti in case che ci piacevano ma, quasi sempre, la seconda camera, quella che sarebbe stata di Allegra prima e di Clara dopo, era troppo piccola. La casa ideale, soprattutto nelle grandi città, dove i prezzi sono poco sostenibili, è una chimera.

Alla fine, ce l’abbiamo fatta. Poi però, cominciava un nuovo problema: il trasloco.

Scatoloni da fare, una neonata fra le braccia, la necessità di organizzare tutto al meglio, per evitare di metterci un mese a ritrovare un paio di calzini! Stress puro.

Per questo, appoggiarsi ad una ditta di traslochi, in casi come questo, la considero un’idea vincente.

Non si può impazzire dietro troppe cose. Io, in quel momento, ero alle prese con i miei cambiamenti fisici, ormonali, con la scoperta di mia figlia. Non mi potevo permettere un’ ulteriore causa di stanchezza.

Il trasloco è una delle principali cause di stress psicologico. Lo sapevo e lo confermo!

A tre anni da quel momento penso che, prima o poi, ci toccherà di nuovo vivere  quest’esperienza … (i giochi sono troppo ingombranti, per le case delle persone normali, dai!) ora però so come affrontare tutto al meglio!

E voi, a quando il prossimo trasloco?

 

Post sponsorizzato

Facebook Comments
Previous Post Next Post

No Comments

Leave a Reply

You Might Also Like