Ambassador My Mellin Blog

Se Bastianich non arriva, ci sono io: Ambasciatrice My Mellin Blog, presente!

Da ragazzina, uno dei miei film preferiti era “Piccole Donne”. Adoravo l’idea di 4 sorelle, toste e dai mille pregi. Mi piaceva che non fossero mai sole, tra frivolezze e momenti drammatici. Ok, c’era la guerra, la carenza di cibo, il papà che non tornava, ma era un film, no? 

Quando ho maturato il desiderio di diventare mamma, volevo delle figlie femmine. Quattro mi pareva troppo, mi sono fermata a due. 

Allegra e Clara sono la mia gioia, la mia nuova visione della vita, l’opportunità di contribuire ad un futuro migliore. Sono i rigurgiti sui vestiti, le rughe attorno agli occhi, il girovita che non avrei voluto. 

Loro mi fanno sentire in pace con la vita, come prima non riuscivo. Sono moto di felicità ma anche fonte della mia preoccupazione più grande: cosa riserverà loro la vita. 

Noi mamme siamo lì, sull’orlo di una crisi di nervi perenne: destinate ad essere felici per una semplice lallazione e a staccarci i pezzi di cibo fra i capelli. E, all’inizio, è proprio la loro nutrizione a farci venire le prime rughe. 

Noi che vorremmo quel figo di Bastianich in cucina, perché la tavola è una cosa seria, ci ritroviamo sole. Noi, il latte, la pastina, il brodo scongelato. 

I primi momenti in cui nutriamo i nostri figli, sono sempre accompagnati da quella domanda: Sto facendo la cosa giusta? I bambini hanno bisogno di un’alimentazione specifica, lo sappiamo, ma ci areniamo sull’ultima parola. 

Poiché sono una mamma con gli stessi dubbi di tutte, sono stata felice di partecipare ad un progetto che mi avrebbe reso il cammino più semplice e che mi avrebbe permesso di condividere tutto, con le mamme alle prese con i primi cucchiaini. Così, sono diventata Ambasciatrice My Mellin Blog. 

Che cosa vuole dire essere Ambasciatrice My Mellin Blog? 

Condividere una serie di informazioni e consigli con chi è alle prese con le prime pappe. Vuol dire rispondere, attraverso la mia esperienza, alle domande che ci facciamo, in quei primi momenti di tavola. 

Vuol dire farmi portavoce di un mondo meraviglioso, quello di Mellin. 

Mellin è una delle pochissime realtà, che conosco, che supporta i genitori, che sostiene la maternità, che ha capito il valore che c’è nell’essere una mamma. 

Mellin mi ha spiazzato e ve lo racconterò nel mio cammino: non è solo un’azienda che si occupa, dal 1886, di alimenti specifici per bambini fino a 3 anni, in modo serio e onesto. Mellin è una luce di speranza, in un panorama triste che penalizza la maternità, che ci aiuta quando siamo a tavola, ma anche quando il mondo del lavoro ci è ostile. Anche di tutto questo, avrò l’onore di parlarvi. 

Allegra & Clara non stanno nella loro ciccia, per la gioia!

 

Post Sponsorizzato

Previous Post Next Post

2 Comments

  • Reply La Frack maggio 25, 2018 at 9:09 am

    Adoro Piccole Donne. Con Allegra e Clara non stanno nella ciccia mi hai fatto morir dal ridere. ahahhahaha

  • Reply Diana maggio 25, 2018 at 3:35 pm

    Adoravo Piccole Donne, il libro e poi il film. È ho amato Piccole Donne Crescono (vedi poi il nome del mio blog 😜). Io ero terrorizzata, sin dalla nascita delle mie bimbe, sull’argomento “pappa”. Temevo che se avessero preso da me – che non mangiavo nulla da piccola – mi avrebbero fatta impazzire. Devo dire che sono stata fortunata.
    Grazie per avermi fatto ritornare indietro con la memoria

  • Leave a Reply

    You Might Also Like