Mara Maionchi, un mito

Mara Maionchi, l’amica che ogni mamma (ma non solo) vorrebbe

Come ogni anno, mio marito mi aveva promesso di portarmi alla finale di X Factor, millantando di avere i biglietti, grazie ad uno suo amico – socio di Beach Volley, produttore musicale.

Come ogni anno, stì biglietti non li ho visti. La scusa di ieri è stata: “Era stasera, noi dobbiamo andare alla cena di Natale con gli amici del Beach Volley. Purtroppo le date sono coincise, sarà per la prossima”.

Al netto delle palle che spara, un pensiero per questa donna.

Mara Maionchi.

Non so voi, ma io la vorrei come madrina per le mie figlie, socia di gossip, motivatrice nei momenti di sconforto.

Una donna così, a fianco, ti va vincere sempre. Buttandola sul ridere, ti ha detto le peggio cose, ma tu non te ne sei manco accorta. Se ne foxxe alla grande, ma con spirito e non con aria di sufficienza.

Ha cuore, ma non è melensa. Ha testa, ma si fa guidare anche dalla pancia. Ha una certa (in senso anagrafico), ma pare una tua coetanea ….. che poi io non è che abbia 20 anni, per cui vedete voi come interpretarlo.

Insomma, quando apre la bocca lei, a casa mia si deve fare silenzio. Io voglio ascoltare, sperando di imparare, anche se so che è impossibile destare la Maionchi che è in me, perchè, semplicemente, in me non ce l’hanno messa.

Questa è una signora che, secondo me, dopo il terzo mese di impigiamamento casalingo, con la casa stile post rapina mano armata, con allattamenti altalenanti, ed uno mezzo cracker per pasto, con un bel vaffa, riuscirebbe a farci cambiare. Vestite, truccate e recuperato il punto vita in un attimo, ci butterebbe fuori di casa, vietandoci di tornare, se non all’alba, mezze bevute ma felici. Piuttosto con il bimbo nella fascia, che, magari, un barista consenziente a shakerare il biberon lo si trova sempre.

Questa è una signora che, secondo me, vedendoci a casa, licenziate, o con mezzo stipendio, o senza stipendio, insomma un pò economicamente – professionalmente depresse, con un bel vaffa, ci farebbe svoltare. Ci farebbe vedere il lato bello, fosse anche solo il non dover avere la vita scandita dalla scrivania.

Questa è una signora che, secondo me, ha capito tutto della vita e sa prenderla nel modo giusto. Con intelligenza, istinto, ironia, senza prendere sul serio ciò che serio non è.

Quell’ amica che ci vorrebbe, insieme ad un bicchiere di vino (non so perché ma credo potrebbe essere socia di bevute interessanti) almeno una volta a settimana.

Che pensa che ridere quando le racconti i tipi improbabili che hai incontrato o con i quali esci o sei uscita.

Una di quelle amiche capaci di strapparti un sorriso, sempre, anche solo con un vaffa salva vita!

 

 

*L’immagine è Lapresse ed è stata presa dal quotidiano.net 

Previous Post Next Post

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply