I bambini sono puri, rispettosi. il loro modo di vivere l'amicizia è sincero, con conosce limiti

L’amicizia dei bambini. Quel modo assoluto di vivere, senza rinunce.

Dai bambini si può imparare tanto. Lo diciamo sempre fra di noi. Sono lo stimolo per dare il meglio. Ci danno l’opportunità di vedere le cose in un altro modo, di affrontare la vita con uno spirito diverso, di rimodulare le nostre opportunità.

Mi capita tante volte di guardare le mie figlie e pensare a me. A com’ ero da bambina, da ragazza ed oggi da donna. Di pensare cosa avrei potuto fare, cosa avrei potuto evitare, come posso diventare.

Indipendentemente dalla nostra età di mamme (o papà) siamo soliti dire che la vita, per noi, è cambiata ma non che può ancora cambiare. Siamo talmente propensi a guardare solo la strada che percorrono e che percorreranno i nostri figli, da dimenticare che anche noi continuiamo la nostra.

Anche noi, ogni giorno, camminiamo e, ogni mattina, abbiamo l’opportunità di un nuovo inizio. Che sia un lavoro, un nuovo approccio, un nuovo equilibrio, un nuovo sguardo, non importa. La vita è in divenire anche per noi.

Nasce un’ enorme opportunità di cambiamento, quando diventiamo genitori, e saperla cogliere sarebbe meraviglioso.

Pensiamo all’amicizia, ad esempio.

Guardo i bambini e penso a come sono perfetti, assoluti. Amano senza riserve, senza limiti ma, non per questo, rinunciando a se stessi. 

Amano, si concedono, ma non mentono. Dicono le cose come stanno. Non danno un bacino, se non vogliono. Non offrono il proprio gioco, se non vogliono. Non limitano i conflitti, neanche con gli amichetti del cuore, per paura di perderli.

Non rinunciano a sé stessi. Si rispettano. Sono onesti. Non hanno rancore. Non conoscono ipocrisie. Sono puri, sino al midollo.

Hanno un approccio meraviglioso. Sono capaci di ammirare, senza invidiare. Di imitare, per trovare, in loro stessi, quel qualcosa che l’altro ha, che a loro piace, e che sanno di poter far proprio. Di cogliere il bello negli altri. E, se proprio del bello non c’è (non perché manchi, ma ad esempio, quando l’altro può far paura, perché più vivace o aggressivo o troppo grande) si allontano, ma non criticano. 

Ecco, come sono loro.

Ecco che enorme opportunità di cambiamento ci offrono, con il proprio esempio. 

 

 

Previous Post Next Post

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply