Svezzamento: omogeneizzato di frutta e di carne

Svezzamento, la nostra esperienza. Omogeneizzati di frutta e di carne Mellin

Clara ha sempre dormito, di notte. Dal giorno in cui l’abbiamo portata a casa. Mai sveglie notturne, se non in caso di febbre, malesseri vari, poppate dei primi tempi. Per questo, noi la chiamiamo Santa Clara. Alle volte, penso che sia una legge di compensazione per Allegra che, invece, è stata un terremoto (anche notturno) ed ogni tanto lo è tutt’ora.

Al contrario, mentre Allegra non ha mai dato problemi con i piatti anzi se “magnerebbe” pure il tavolo, Clara si è mostrata subito più difficile.

L’anno scorso, lo svezzamento è stato complesso e anche oggi, che ha più di un anno, mette a dura prova muri e capelli (continuo a ritrovarmi ciocche indurite da sputi vari … so che non è di charme scriverlo, ma così è!).

Clara seleziona molto, non le piace tutto ciò che vede nel piatto.

Alle volte, mi domando se la causa sia stata io: poco presente rispetto a come lo sono stata con Allegra, poco stimolante nella proposizione di ricette nuove. Non so.

La frutta, ecco, quella è l’unica certezza. La divora. Che sia dopo il pasto o a merenda, poco importa. Ed è stato cosi dal suo primo cucchiaino di omogeneizzato.

Sono completamente naturali, senza conservanti né coloranti, gli omogenizzati di frutta 100% naturale Mellin. In tantissime varianti dalla Banana e Banana&Kiwi, alla Mela&Ananas, Mela&Agrumi, Albicocca con Mela e altre ancora.

Sono tutt’oggi banchetto di prova fra le sorelle, se di vasetto ne rimane uno solo, perché nessuna deve averne un grammo in più 😆

La carne la mangia, anche se con un pizzico di entusiasmo in meno (niente stelline negli occhi come per la frutta).

Gli omogeneizzati di carne 100% naturale Mellin sono cotti al vapore e non hanno proteine del latte, glutine, conservanti, né sale aggiunto. Senza antibiotici e ormoni.

Agnello, Coniglio, Prosciutto, Manzo e Prosciutto con Verdure, Cavallo e Patate, e tante altre varietà.

Ho sempre creduto fosse importante un rapporto sano con il cibo. Per noi grandi come per i bambini. Per questo cerco di non farmi vedere tesa, irritata, quando rifiuta qualcosa.

Come mi hanno sempre suggerito i pediatri a cui mi sono rivolta. Meglio non insistere, ma variare. Provare e riprovare. Alle volte, ciò che non piace loro subito, può piacere quando meno ce lo aspettiamo.

Com’è il momento pappa da voi?

 

Post Sponsorizzato

#Mellin #sponsorizzatodamellin #mymellinblog #generazionipiusane

Previous Post Next Post

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply