I Moji pops sono dei pupazzetti tutti da collezionare, ai quali cambiare le faccine a seconda dell'emozione che vogliamo attribuirgli

Moji Pops: una nuova collezione per bimbe e bimbi, tutta da giocare

A che età i bambini cominciano a giocare da soli? Quali sono i giochi adatti dai tre anni in poi, per aiutarli a stimolare l’immaginazione, ma anche il gioco individuale, indipendente? Queste sono domande che mi faccio spesso e alle quali tutt’oggi fatico a trovare una risposta (o forse la risposta che vorrei io). Premesso questo, tra gli ultimi giochi che abbiamo preso a casa, ci sono i Moji Pops.

Quando i bambini giocano da soli, non prendiamoci in giro, per noi genitori è una manna. Non perché non si abbia voglia di stare insieme a loro, ma perché abbiamo necessità anche di fare altro. Cucinare, leggere una ricetta, rispondere ad una mail, rifare i letti, il bucato, parlare fra di noi.

Noi abbiamo molti libri a casa, e questo mi piace un sacco. Io sono una lettrice compulsiva e mi piacerebbe che anche le mie piccole amassero la lettura. Poi abbiamo puzzle, costruzioni, pupazzi vari. Quasi sempre, io o il papà veniamo ingaggiati per giocare tutti insieme.

I Moji Pops sono tantissimi personaggi da collezionare che, attraverso le faccine intercambiabili (ogni personaggio dispone di una doppia espressione/emozione che può essere invertita) si prestano a giochi simpatici e stimolanti.

I Moji pops sono dei pupazzetti tutti da collezionare, ai quali cambiare le faccine a seconda dell'emozione che vogliamo attribuirgli

I MoJi Pops si dividono in 8 categorie, sono più di 90 e sono acquistabili sia in edicola che nei negozi di giocattoli.

Quando mia figlia li ha visti, voleva aprire subito tutte le scatole e le bustine (alcuni si vendono singolarmente, altri sono all’interno delle scatole tematiche I Like Pets, I Like Party, I like Ice Cream, I Like Movies). Tanta era la foga di vederli tutti, di scambiare le faccine che, per un attimo, ho avuto l’illusione volesse giocare da sola.

I Moji pops sono dei pupazzetti tutti da collezionare, ai quali cambiare le faccine a seconda dell'emozione che vogliamo attribuirgli

Invece no, anche con i Moji Pops, il divertimento familiare è assicurato. Io, ad esempio, sono sempre ingaggiata nella storia delle feste di compleanno e nelle scorpacciate dal gelataio. Lei, invece, ama interpretare i piccoli cuccioli ai quali fa indossare alcuni accessori come gli occhiali ed i fiocchetti.

I Moji pops sono dei pupazzetti tutti da collezionare, ai quali cambiare le faccine a seconda dell'emozione che vogliamo attribuirgli

I Moji Pops sono piaciuti qui. Direi che anche io, che sono chiamata in causa come interprete fissa, li approvo!

 

 

Post Sponsorizzato

Previous Post Next Post

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply