Browsing Category

Emozioni&Pensieri Sparsi

Come si sente una donna, una mamma, oggi.

Mi sono dimenticata di raccontarvelo. Parecchie ere fa, cioè quando ad Aprile c’erano le temperature di Novembre, sono andata da Zara a comprarmi una giacca. Una giacca di un punto di blu bellissimo e di un cotone che non potrò indossare quest’anno perché, da quell’Aprile che era Novembre, siamo passati direttamente alla desertificazione della Lombardia.

Continue Reading

Nonostante una madre faccia il massimo

In più di sei anni dalla nascita della mia prima figlia, salvo un paio di persone (sconosciute) per strada, nessuno mi ha mai detto Certo che sei una brava madre, o altra constatazione/complimento del genere. Né amici, né conoscenti, né parenti. Nessuno. Nonostante, guardando me, nella faticosa (eppur bellissima) routine quotidiana, tutti possano vedere una madre più di ogni altra forma di vita.

Continue Reading

Compleanno

Buon Compleanno piccola peste!

Sono 4 anni, oggi. Eppure, Clara, mi pare una vita. La nostra piccola peste, che si inventa le parole, roba che, se ci fossi stata tu, all’epoca di “petaloso”, la Crusca ti avrebbe interpellata per creare un’appendice a tutti i dizionari.

Continue Reading

Carrozze per sole donne o per soli uomini?

Dopo l’ennesimo caso di violenza sessuale, ai danni di una ragazza, a bordo di un treno, da parte di due delinquenti, si torna a parlare della sicurezza. Della sicurezza sui treni, come se il problema che noi donne viviamo, sin da bambine, viaggiasse sulle rotaie e fosse risolvibile isolando le donne su specifici vagoni.

Continue Reading

Grande Fratello Vip

Il Grande Fratello Vip: tu, donna, taci, che ti è venuta la menopausa

Avete presente quando quella vocina, dentro di voi, vi dice di non fare una certa cosa, perché poi ve ne pentirete, ma voi la fate lo stesso, fingendo di avere l’udito disturbato? Tipo quando siete ubriache, in lacrime, e mandate un messaggio melenso, pieno di Ti amerò per sempre, sei un ragazzo meraviglioso,  a quello che vi ha mollato con uno squillo? Oppure quando vi sfondate di cioccolata, alle 23.55, con i denti già lavati, in piena narcolessia, sotto le coperte?

Continue Reading